Seleziona una pagina

“Ho avuto modo di seguire nelle ultime settimane la trasmissione TGR Montagne realizzata dal centro di produzione Rai di Torino e ho potuto constatare l’alto livello della trasmissione adatto a un pubblico trasversale, ampio, eterogeneo.
Peccato però che la collocazione non permetta alla trasmissione di esprimere le sue grandi potenzialità.
Il mattino, alle 12, su Rai5 non è certo adeguato per un format che dopo otto anni dimostra come il servizio pubblico possa veramente legarsi al territorio, interpretandone sfide e ricchezze culturali, sociali, ludiche, economiche, sportive.
E’ così per la montagna, per il mondo che ben conosco e che mi impegno a rappresentare in Parlamento, con le sue molteplici istanze; sono convinta la Rai debba e possa incrementare la sua presenza sul territorio, con i bravi giornalisti che ogni giorno seguono quanto accade nelle diverse province, nei territori più periferici.
Questo valore, queste risorse, non possono certo essere lasciate andare. Il pubblico esiste ed è affezionato a TGR Montagne.
Ecco perché con molti colleghi Parlamentari e con diverse associazioni legate alle Terre Alte, come Uncem, Cipra, Federforeste, Cai, ci impegniamo a chiedere subito un potenziamento della trasmissione e una migliore collocazione oraria, in prime time ad esempio, dove certo dimostrerebbe sul piccolo schermo l’importanza che la metà del territorio italiano ha per tutto il Paese.”

X