Seleziona una pagina

Fare politica significa stabilire delle priorità, personali e collettive.
Stasera la mia scelta -doverosa- è stata partecipare al Consiglio Comunale, anche rinunciando al più visibile invito in tv.
Lì nella seduta, invece, è emersa nuovamente con forza la priorità collettiva per cui tutti ci dobbiamo mobilitare: sostenere i comuni e le realtà locali virtuose, allentando da subito il patto di stabilità per sbloccare investimenti e dare lavoro, asfaltare strade, ripristinare servizi, sburocratizzare laddove necessario.
Dibattito difficile perché la rabbia è alta, e noi, nuove generazioni impegnante in politica ci portiamo tutte le inefficienze e false promesse tradite del passato.
Noi ci mettiamo la faccia, a differenza dei tanti big (e non) passati prima di noi.

X