Seleziona una pagina

Cento giorni fa, iniziando l’avventura a Roma, ho voluto immediatamente rispondere all’appello “Riparte il futuro” e ho scelto un impegno forte contro la corruzione: un fenomeno dilagante, fra le maggiori cause della disoccupazione, della crisi economica, dei disservizi del settore pubblico, degli sprechi e delle ineguaglianze sociali, una piaga che danneggia le istituzioni e la vita quotidiana delle persone.” ha dichiarato l’on. Chiara Gribaudo, uno dei “braccialetti bianchi” piemontesi a Montecitorio.

Stanno per scadere questi primi “cento giorni” nei quali chiedevamo la modifica dell’articolo 416/ter del Codice Penale sullo scambio elettorale politico-mafioso.
Nonostante il 30% dei parlamentari aderenti e le oltre 253 mila firme di cittadini raccolte sotto la petizione, ancora non possiamo festeggiare il successo che ci eravamo proposti.

Ci daremo pertanto ancora di più da fare, dentro e fuori il Parlamento, per sollecitare la chiusura dell’iter legislativo nel più breve tempo possibile, comunque entro l’estate.
Chiediamo quindi, con ancora più forza, che l’attenzione del Governo Letta non manchi su questo tema cruciale e grave, per la salute civica e l’immagine internazionale del nostro Paese.
Un tema che non può rimanere in nessun modo “impigliato” nelle maglie insidiose di questa maggioranza eccezionale.

info e per firmare la petizione: www.riparteilfuturo.it

X