Seleziona una pagina

Chi sono

Sono nata a Cuneo nel 1981. Mi sono diplomata all’ITC Bonelli di Cuneo e, in seguito Educatrice professionale a Torino.
Ho diviso il mio impegno lavorativo tra scuola, il privato sociale con minori e disabili e la collaborazione con la Fondazione Nuto Revelli onlus di cui sono stata codirettrice; già responsabile Lavoro PD della Granda, sono stata Consigliere e poi Assessore a Borgo San Dalmazzo; dal 2013, deputata del Partito Democratico.
(video: elezioni 2018)

News

Fermiamo l’antisemitismo in Piemonte

Il 16 febbraio Torino è scesa in piazza contro l’antisemitismo, proprio nel giorno in cui è scomparso il professor Davide Schiffer, partigiano delle Langhe il cui padre morì ad Auschwitz, e che ho avuto l’onore di conoscere. Oggi la notizia dell’ennesimo oltraggio....

leggi tutto

Torino-Savona e l’isolamento della Granda

Il viadotto crollato sull'autostrada Torino-Savona ha reso insostenibile la già difficile situazione infrastrutturale della Granda, che oggi rimane praticamente isolata. Tunnel di Tenda, Asti-Cuneo, circonvallazioni, Colle della Maddalena ancora senza paravalanghe che...

leggi tutto

Twitter

Condanniamo sempre gli atti vili e violenti. Solidarietà alle giornaliste e giornalisti e tutti i lavoratori e lavoratrici de @LaStampa e @rep_torino .

Circa 4 giorni fa dal Twitter di Chiara Gribaudo via Twitter for iPhone

Facebook

3 giorni fa

Chiara Gribaudo

Basta alla violenza che passa dalle parole!

Non possiamo più permettere che arrivino fondi pubblici ai giornali sessisti. In questa giornata di denuncia contro la violenza sulle donne, insieme ad altre rappresentanti del mondo politico e associativo abbiamo lanciato questo appello su #changeorg bit.ly/3nWb1ld perché la rivoluzione contro la misoginia inizia dalla comunicazione, e giornali come Libero non possono essere finanziati dallo Stato se perseguono una politica di odio. Vi invito a leggerla e sottoscriverla e ringrazio Pina Picierno per avermi proposto questa giusta petizione.

Quella della violenza di genere è un'emergenza nazionale di cui ho parlato anche con Laura Boldrini, oggi, sulla panchina rossa che abbiamo voluto a Montecitorio perché questi messaggi simbolici devono trovare spazio dentro le istituzioni. E devono assolutamente raggiungere gli organi di informazione.
... Leggi di piùLeggi meno

Guarda su Facebook
X