Seleziona una pagina

Viste le molte segnalazioni che mi arrivavano, ho scritto al Sottosegretario del MISE con delega alle poste e telecomunicazioni, Antonello Giacomelli. Il 3 febbraio prossimo, è previsto l’incontro a Roma con i sindaci dei territori che hanno segnalato problemi.

Il Sottosegretario aveva già dimostrato sensibilità esprimendosi chiaramente in difesa del servizio postale nelle aree montane. Un impegno che, insieme ai territori, avevamo apprezzato e che mi auguro possa continuare. Quello delle poste è però solo una delle questioni da affrontare, per evitare che intere zone si sentano tagliate fuori.

Ad oggi, ad esempio, numerose Amministrazioni locali mi segnalano il persistere di problemi inerenti la ricezione RAI. Insieme alla garanzia del servizio postale, anche quella di efficiente ricezione del segnale televisivo della tv di Stato costituisce un importante prerequisito per la vita in queste aree, specialmente per alcune fasce della popolazione. Un aspetto, questo, fondamentale anche per l’esercizio dei diritti di cittadinanza attiva.

Ho scritto al Sottosegretario Giacomelli per chiedere di organizzare un incontro con i rappresentanti locali che mi hanno posto questi problemi, in modo che possano portare a conoscenza del Ministero i disagi dei loro territori, con l’auspicio che questo possa portare presto a soluzioni positive e condivise. Grazie alla pronta disponibilità del Sottosegretario, l’incontro avrà luogo mercoledì prossimo, 3 febbraio, a Roma.

L’occasione sarà importante anche per fare un punto sul tema della digitalizzazione, sempre più attuale ed urgente: serve infatti andare avanti con il piano della banda ultra larga che in molti territori rappresenta a tutt’oggi un gap competitivo per cittadini e imprese, ma anche per le stesse amministrazioni.

X