Seleziona una pagina

Pregiatissimo Presidente,

come lei ben sa l’aeroporto di Cuneo negli ultimi anni ha ottenuto risultati crescenti in termini di traffico e di risultato economico. Il trend è confermato anche per il 2013.
Nel primo trimestre, secondo i dati forniti da Assaeroporti, lo scalo è cresciuto del 11,8% a fronte di una flessione, a livello nazionale, del 4%. Nel mese di aprile, con l’avvio del collegamento su Roma, il traffico è ulteriormente cresciuto con un incremento del 30,7% rispetto allo stesso mese del 2012.

Nei mesi scorsi la Società di gestione, ha ricevuto una manifestazione di interesse da parte di un importante gruppo straniero che già opera nel settore.
La disponibilità all’acquisto della maggioranza del capitale è ovviamente subordinata all’ottenimento della concessione di gestione per un periodo almeno ventennale.
La pratica concessoria ha vissuto un iter travagliato. La competenza istruttoria spetta esclusivamente all’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile).
Il Decreto di Concessione è di competenza dei Ministeri dei Trasporti e dell’Economia.

Nel 2009 il Consiglio di Amministrazione dell’ENAC concludeva positivamente l’istruttoria tecnica, deliberando l’affidamento della concessione ventennale dell’aeroporto di Cuneo-Levaldigi a GEAC spa.
Nel 2010 ENAC, ottenuto il parere positivo del MIT, sottoscriveva con GEAC spa la CONVENZIONE per la gestione dell’aeroporto propedeutica all’emanazione del Decreto.
Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasposti sottoscriveva il Decreto interministeriale di affidamento della gestione totale ventennale dell’aeroporto di Cuneo a GEAC spa e lo inoltrava per la controfirma al MEF che purtroppo in quella occasione non lo controfirmava.
A partire da agosto 2012 GEAC, su richiesta di ENAC e del MEF, ha prodotto ulteriore documentazione integrativa del Piano di gestione.

Dalle informazioni in nostro possesso, come scritto in premessa, nel corso del 2013 il traffico sta ulteriormente crescendo in misura molto forte, e la privatizzazione potrebbe concretizzarsi addirittura già nel 2014.
Nelle ultime settimane il MEF ha richiesto al Ministero dei Trasporti un approfondimento di istruttoria, ed in attesa di ulteriori passaggi formali, riteniamo fondamentale che tutte le Istituzioni del territorio esprimano il loro sostegno al rilascio della Concessione ventennale, anche perché su un tema di così grande rilevanza patrimoniale e di opportunità e di ricadute di sviluppo la regione Piemonte non può rimanere silente.

All’eccesso di prudenza e alla contraddittorietà delle posizioni sostenute ed espresse dai vari Enti interessati e coinvolti, sono probabilmente già addebitare per il passato i gravi ritardi infrastrutturali del nostro territorio; crediamo che in questo frangente servano posizioni forti e chiare, per non sprecare ulteriori occasioni storiche.

Per questo Presidente siamo a chiederLe di voler prendere una posizione chiara e forte nei confronti del Ministero e del Governo, a sostegno del rilascio della Concessione ventennale per l’aeroporto di Cuneo Levaldigi, sicuri che questo atto sarà importante per rendere evidente la necessaria unità di intenti di tutto il territorio, elemento non ininfluente per sbloccare la situazione.

Ringraziando in anticipo, rimaniamo in fiduciosa attesa, e con noi lo sono Istituzioni ed Imprese della provincia di Cuneo.

Mino Taricco, Chiara Gribaudo, Patrizia Manassero

X