Seleziona una pagina

Alla fine la promessa è stata mantenuta ed è stato annunciato dal Governo l’intervento sul lavoro autonomo al quale abbiamo lavorato in questi mesi. Il Pd, ancora nella giornata di confronto che ho contribuito ad organizzare a Largo del Nazareno domenica 11, aveva preso con il lavoro autonomo impegni chiari, su proposte finalmente condivise e dettagliate. Le ha raccolte la proposta di legge che ho presentato come prima firmataria e che credo potrà essere, ora, una base avanzata da cui partire.
Grande soddisfazione c’era stata domenica 11 per gli interventi dei rappresentanti del Governo che avevano raccolto la gran parte delle nostre richieste: nuovi minimi, blocco dell’aliquota Inps (e seria valutazione di un suo abbassamento), estensione di maternità e congedi, sospensione degli obblighi per malattia grave, totale deduzione per formazione e aggiornamento, pieno accesso ai bandi europei, la certezza dei pagamenti, l’orientamento e le politiche attive.
Su tutti questi punti avevamo avuto anticipazioni molto importanti e precise. Sono convinta che, dopo il pasticcio dell’anno scorso, questa sia davvero la volta buona anche per il lavoro autonomo. Stavolta, ne abbiamo parlato prima e i risultati iniziano a vedersi. Ora è importante non fermarsi e portare finalmente a casa la piccola rivoluzione che milioni di lavoratrici e lavoratori, pressoché senza tutele, attendono attendono da troppo tempo.
Su questo argomento, per chi fosse interessato, ecco un po’ di rassegna dei miei interventi stampa
IMG_2015-10-16 21:33:34

la Nuvola del lavoro (Corriere della Sera)
il Manifesto

X