Seleziona una pagina

Ottime notizie dal Senato, dove la Commissione sanità ha approvato in via definitiva il ddl sull’autismo esaminato in precedenza anche alla Camera, e che ora è quindi finalmente legge dello Stato. Un risultato importante e molto atteso, soprattutto dai pazienti e le loro famiglie. Un provvedimento moderno e che cambia le cose, grazie all’inserimento nei livelli essenziali di assistenza dei trattamenti per l’autismo. Due i pilastri: il miglioramento delle condizioni di vita, e l’inserimento nella vita sociale. Arriva anche l’aggiornamento delle linee guida per prevenzione, diagnosi e cura, l’incentivazione alla ricerca.
La legge prevede, nel rispetto del riparto di competenze tra Stato e Regioni in materia sanitaria, interventi volti a garantire la tutela della salute, il miglioramento delle condizioni di vita, l’inserimento nella vita sociale delle persone con disturbi dello spettro autistico, l’aggiornamento delle linee guida, l’inserimento nei Lea della diagnosi precoce, della cura e del trattamento individualizzato, l’incentivazione della ricerca, le buone pratiche educative. Grazie a questa legge il Servizio sanitario nazionale offrirà alle persone con autismo interventi organici riconosciuti scientificamente. Le Regioni dovranno sviluppare progetti dedicati alla formazione e al sostegno delle famiglie che hanno in carico persone con disturbi dello spettro autistico e percorsi finalizzati all’inserimento lavorativo degli adulti.

X