Seleziona una pagina

La Camera ha approvato con modifiche l’importante Collegato agricolo, che ora tornerà al Senato. Punto caratterizzante, tra i molti toccati da questo provvedimento, è l’attenzione ai giovani agricoltori attraverso misure che permettano e sostengano il loro ingresso in agricoltura.
Lo si fa delegando al governo il compito di adottare un decreto che favorisca i processi di affiancamento nella gestione delle imprese agricole, puntando sul trasferimento delle competenze e delle tradizioni dagli imprenditori ultra 65enni, o pensionati, ai giovani agricoltori tra i 18 e i 40 anni. Inoltre, si istituisce la Banca delle terre agricole, raccogliendo l’esperienza già acquisita da alcune regioni italiane. Attraverso questa banca, accessibile gratuitamente, sarà possibile venire a conoscenza di tutte le terre abbandonate e delle modalità per acquisirle, consentendo ai giovani agricoltori senza terra di poter iniziare una attività agricola.
Tra le altre disposizioni, ci sono l’introduzione di specifiche sanzioni per il bracconaggio nelle acque interne; l’inserimento di una delega al Governo per la riforma del sistema ippico nazionale, attualmente in difficoltà; l’introduzione delle basi per colmare il vuoto legislativo che riguarda i numerosi birrifici italiani che hanno lanciato sul mercato la birra artigianale; un sistema di riconoscimento certo dei prodotti del settore apistico; la valorizzazione della filiera del riso, anche come espressione del valore culturale e ambientale.
Qui (file pdf) è possibile consultare un breve dossier riepilogativo.

X