Seleziona una pagina

Cheese è senza dubbio la manifestazione per me più significativa del territorio perché non è “solo” un grande evento ma ci parla di valori, di lavoro, di fatica e lo fa non chiudendosi ma aprendosi al Paese e al Mondo. Lo fa trasmettendo un’idea di agricoltura sostenibile per chi lavora e per chi mangia, coniugando tradizioni, valori e dignità del lavoro. Lo fa battendosi per chi vive la terra e lo fa nel rispetto della natura e di ritmi sostenibili.
Ringrazio la comunità di Slow Food Italia che anni fa scelse con coraggio di tracciare questa strada. Questa edizione e stata ancor più speciale perchè su tutto ci sono stati due momenti pieni di emozione per me all’inaugurazione: il primo è il riconoscimento speciale a Bruna Sibille per il suo costante impegno da volontaria e poi di amministratrice instancabile, ci siamo alzati tutti in piedi per omaggiarla. Il secondo momento emozionante è stato l’intervento appassionato di Teresa Bellanova che ha colpito tutti. Due donne straordinarie che con fatica e tanto lavoro hanno contribuito alla buona Politica (si con la P maiuscola) senza smarrire mai radici e valori. Mi riempie di orgoglio poterle avere come amiche e come compagne di viaggio. Grazie Teresa, grazie Bruna, grazie a Slow food senza di voi, senza Carlin, anche qui in questa nostra provincia, non avremmo mai fatto questo salto di qualità: un evento che non è solo importante per i numeri di presenze ma per la visione del nostro futuro, una visione buona, solidale, giusta.

X