Seleziona una pagina

Mercoledì 29 luglio al Mise è stato fatto un passo importante per gli stabilimenti della Mahle: è stato illustrato il piano di rilancio per gli stabilimenti di Saluzzo e La Loggia, messo a punto grazie all’interessamento di un’azienda seria del settore automotive, l’italiana IMR, che conta già sei stabilimenti nel nostro Paese e che in questo modo consoliderebbe il suo ruolo sul mercato. Un risultato grandissimo per i lavoratori, le lavoratrici e tutto il management della Mahle, che hanno lottato duramente e non si sono mai arresi alla chiusura delle fabbriche.
Grazie anche al governo, che in questa vertenza ha fatto la sua parte, allontanando lo spettro di centinaia di licenziamenti, con le durissime conseguenze che ci sarebbero state per le famiglie.
Grazie anche alla famiglia Gamberini alla guida di IMR per questa possibilità.
È una giornata di soddisfazione! Ora attenzione ai livelli occupazionali, al rispetto degli impegni e del cronoprogramma, ma con la presentazione di oggi ci sono tutte le possibilità di chiudere un buon accordo. [leggi il post Facebook]

X