Seleziona una pagina

Come si dice al sud due “fatti”
Ieri in Calabria a parlare di studio, mobilità sociale al tempo della disoccupazione giovanile.
Si raccolgono in giro paure, speranze, voglia e capacità di reagire e rispondere alla crisi con molte competenze diffuse. Dal nord al sud si sente l’orgoglio e la consapevolezza di quante bellezze naturalistiche e culturali rimangono ancora ad oggi poco valorizzate e non adeguatamente inserite in meccanismi virtuosi di turismo e tutela nel nostro Paese. E al nord come al sud la richiesta di ripartire dai territori per pensare, pianificare e costruire orizzonti lunghi ma con chiarezza per ridare valore allo studio, al lavoro, al Paese.
Altro “fatto”: in viaggio per Roma dove ci attende un’importante confronto sempre sul tema del lavoro e dei lavori per i giovani. Questi percorsi li costruiamo perché sappiamo quanto sia indispensabile oggi “fare” non arretrando però sul punto delle tutele perché di ammortizzatori sociali i giovani (specie le p.iva) non le hanno mai avute. Ora, da questo però non ne abbiamo mai guadagnato né in termini retributivi né di prospettiva per cui, vogliamo tenere alta l’attenzione, in periodo di Jobs Act perché inventare e riscoprire lavori va bene, precarizzarli no.

Vi aspettiamo qui (info, orari etc).

Incontro promosso da Alta Partecipazione, che si terrà a Roma, lunedì 17 marzo 2014 alle ore 17.00 in Via Uffici del Vicario 21 (Gruppo PD Camera), Sala Salvadori.

X